Si è tenuto nel pomeriggio di giovedì 21 novembre, nello splendido scenario del Belvedere di San Leucio, il convegno organizzato dalla Banca di Credito Cooperativo Terra di Lavoro San Vincenzo de ‘Paoli, dedicato agli strumenti finanziari a disposizione dell’imprenditoria agricola.Il convegno, moderato dal giornalista dott. Carlo Comes, si apre con saluti istituzionali del dott. R.Ruberto,che ha dato risalto al ruolo che la Bcc Terra di Lavoro svolge sul territorio, contribuendo alla realizzazione di sogni e progetti di imprese e famiglie. Plaude quindi all’iniziativa promossa a favore del comparto che avrà i sicuri benefici sull’intero territorio provinciale. Seguono anche i saluti del Vice-Sindaco di Caserta e del Sindaco di Casagiove.

L’assise, patrocinata dall’ISMEA istituto che gestisce il rilascio di garanzie e altre agevolazioni per l’agricoltura e dall’impresa FUSCO, importante realtà attiva nel settore della fornitura di alimentazione per bestiami, ha l’obiettivo di recuperare la tradizionale vocazione che le banche locali e il credito coopera- tivo tutto, hanno nei confronti del settore, come incisivamente illustrato dal Presidente dott. Roberto Ricciardi e ribadito dal Direttore Generale dell’istituto di credito dott. Antonio Francese.

L’ampia platea di imprenditori agricoli della provincia, ha potuto assistere agli interventi del dott. Giorgio Venceslai della citata ISMEA, che ha illustrato sia il più noto strumento della garanzia diretta che assiste le richieste di finanziamento, sia le altre agevolazioni alle quali si può ricorrere anche per la imprenditoria giovanile, grande scommessa del futuro, per rinnovare e far crescere ulteriormente il settore.

Per lo strumento dei contratti di filiera e di distretto , invece, è intervenuto il dott. E.Duranti Direttore Generale di Iccrea Banca Impresa, la società del neonato Gruppo Bancario Iccrea che supporta le Bcc nelle operazioni corporate, che ha illustrato i vantaggi dello strumento finanziario e di come il credito cooperativo, leader nazionale nel settore agroalimentare, sia sempre più strategicamente interessata allo sviluppo del settore primario.

Sono seguiti gli interventi tecnici del consulente ISMEA dott. G.Caruso, del Responsabile Fidi della Bcc dott. A. De Marco che hanno efficacemente risposto ad alcune domande provenienti dalla platea, composta da numerose imprese del settore lattiero- caseario, che dopo le vicissitudini degli anni passati, sta attraversando un fase di grande crescita, dovuta ad una riqualificazione normativa del settore che ha contribuito a portare il prezzo del latte bufalino a valori interessanti. E’ stata posta l’attenzione anche sulla necessità di una maggiore collaborazione delle controparti agricole , nel fornire alla banca informazioni quali-quantitative aggiuntive alle documentazioni fiscali, per consentire una giusta valutazione del merito creditizio.

L’ultimo intervento è stato quello dell’On. Nicola Caputo, che ha ribadito l’impegno della Regione Campania per l’intero settore agricolo, in particolare la misura PSR e la piattaforma FEI –AGRI Italia, per le quali è forte la necessità di trovare validi interlocutori bancari in grado di supportare le iniziative.

L’ evento ha riscosso un indubbio successo di partecipazione e di interesse, a testimonianza di come la governace presieduta dal dott. Roberto Ricciardi, abbia inaugurato una nuova stagione di maggiore presenza dell’istituto di credito sul territorio, in un contesto regionale che, come illustrava il Direttore Francese, secondo gli ultimi dati Bankitala, fa grande fatica a raggiungere perfomance positive, dove però l’agricoltura continua a restare fondamentale nel suo contributo all’economia regionale.