Seleziona una pagina

La BCC Terra di Lavoro “S. Vincenzo de’ Paoli” ha aderito all’ultimo strumento promosso dal Ministero dell’Università e della Ricerca, insieme alla Banca Europea per gli Investimenti: il Fondo StudioSì. Il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, infatti,  è stato scelto dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI), in partnership con Sinloc S.p.A. – Sistema Iniziative Locali, come intermediario finanziario per la gestione di una quota complessiva di 46,5 milioni di euro delle risorse PON Ricerca e Innovazione 2014-2020, finalizzate a promuovere la formazione dei giovani studenti e/o laureati del Mezzogiorno. In particolare, il fondo intende contribuire alla riduzione del gap tra l’Italia e il resto dell’Unione Europea rispetto al numero dei laureati nella fascia tra i 30 e i 34 anni, attraverso la concessione di finanziamenti agevolati senza interessi e garanzie, da veicolare soprattutto verso percorsi di istruzione nel Mezzogiorno italiano.

Con StudioSì si possono finanziare le tasse universitarie o le spese di iscrizione a corsi di laurea a ciclo unico, lauree magistrali, master universitari di primo e secondo livello, scuole di specializzazione riconosciute dal MUR. Ma non solo! Anche i costi sostenuti per le esigenze di trasporto e soggiorno legate al percorso di studi, che sia in Italia o all’Estero, sono finanziabili. L’importo massimo concesso può arrivare fino a 50.000 euro, di cui fino a 10.000 euro per sostenere i costi di soggiorno, trasporto, vitto e acquisto del materiale e strumenti di studio per ogni anno di frequenza.

Al contrario dei prestiti tradizionali, StudioSì è concesso a tasso zero e senza alcun tipo di garanzia patrimoniale né personale né di terzi: è il prestito su misura per i giovani!

I requisiti per l’accesso sono la residenza in una delle 8 regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Sardegna e Sicilia, c.d. regioni “target”) e l’appartenenza del corso di studi universitario ad una delle classi di laurea identificate nell’Avviso Pubblico “Fondo StudioSi” pubblicato dal MUR oppure, in alternativa, che lo studente non sia residente in una delle succitate regioni ma che stia frequentando o sia intenzionato a frequentare un corso di studi in università situate in una delle 8 regioni target. Tali corsi possono essere erogati da università italiane, pubbliche o private, o da università estere.

E’ evidente la grande opportunità che tale strumento può offrire ai giovani del territorio, un supporto a conferma della costante attenzione e vicinanza al territorio che da sempre contraddistinguono la mission della Bcc Terra di Lavoro “S. Vincenzo de’ Paoli”.